©2019 di strategieperilweb

  • Andrea Medardi

D.D.P. (o Dottore, potrebbe auscultarmi...il web?!)



Potrei chiamarla Audit del Web, lo so, ma primo non le rende giustizia e secondo, quando si parla di Web Audit o Ascolto del Web, ancora in tanti impropriamente intendono (e le ricerche sul web lo dimostrano) l'audit Seo di una pagina web. Nein! Nein! Nein! L'audit Seo è l'analisi completa riferita ad un determinato sito o pagina web, che si, riporta ad alcuni aspetti esterni al sito, ma che fondamentalmente non è altro che un focus sul posizionamento di quella pagina specifica nel web.

La D.D.P. o Diagnosi Digitale Pre-strategica (ebbene si, l'acronimo è una mia invenzione) è una fase fondamentale "preliminare all'impostazione di una Strategia Digitale". E' una vera e propria "auscultazione" a 360 gradi del web alla ricerca di rumori, dettagli e informazioni. Tutto ciò che ogni azienda dovrebbe conoscere ancor prima di valutare se, quando e come stare sul Web.

Una "D.D.P." ben fatta scandaglia con strumenti specifici ogni anfratto del web alla ricerca di informazioni riguardanti l'azienda, il mercato di riferimento, i competitors, fino ad arrivare al potenziale cliente comune, e li ancora più in profondità per capire di cosa parla, cosa gli piace, cosa cerca e di cosa ha bisogno. E' un'analisi lunga, profonda, paziente, che permetterà di capire se la nostra idea di impresa è una buona idea, se ha bisogno di aggiustamenti o magari, forse, è il caso di rinunciare prima di fallire miseramente. E' un po' inquietante vero? eppure oggi il web ci mette a disposizione tutti gli strumenti per poter fare una radiografia di tale spessore.

Perché è importante per ogni imprenditore, società o professionista che sia, "commissionare" una diagnosi digitale pre-strategica? fondamentalmente perché così si minimizzano i rischi di impresa, si ottengono spunti interessanti per portare avanti o modificare gli obiettivi, e perchè no, anche per trarre un po' di ispirazione che aiuta a formare le idee ancora non troppo chiare.

Non ho scritto a caso commissionare; diciamocelo chiaramente, se tutti fossero in grado di ascoltare e analizzare quello che ci interessa nella bolgia dantesca del web, nessuna idea imprenditoriale fallirebbe e i dati, ahimè, dicono tutt'altro.

Il problema è che bisogna sapere cosa guardare, dove trovarlo, come analizzarlo e come trarne le giuste conclusioni. Il consiglio quindi è quello di fare un piccolo investimento che permetterà di partire col piede giusto o che, male andando, ci terrà coi piedi per terra evitando così, un aggravio notevole di costi.

Vi lascio con una frase che avvalora senz'altro questo concetto:


“Il rischio, un rischio calcolato, è la chiave del successo online” (Arthur Ceria)


18 visualizzazioni